Volontariato

Volontariato

Requisiti indispensabili per partecipare ai nostri progetti
• Godere di buona salute
• Grande spirito di adattamento
• Periodo minimo di permanenza: 3 mesi
• Buona conoscenza della lingua spagnola

Quali sono le spese a carico del volontario?

Quali sono le spese a carico del volontario?
Il volontario che lascia l’Italia per collaborare con Ayuda Directa, oltre ad avere una buona predisposizione ad autogestirsi, deve mettere in preventivo le seguenti spese:
• biglietto aereo A/R
• assicurazione di viaggio
• somma in denaro per le spese di auto-sostentamento

Consigli utili
Per tutte le persone che si preparano per un periodo di soggiorno in Ecuador, elenchiamo una serie di consigli che possono essere utili:

- Contattare gli uffici della propria ASL per verificare l'eventualità di sottoporsi ad eventuali vaccinazioni o profilassi (indicando se siete interessati a visitare la regione amazzonica o la regione costiera). I nostri progetti sono per la maggior parte nella regione della Sierra.

- Consigliamo vivamente di stipulare una copertura assicurativa contro i rischi di viaggio e salute. Ayuda Directa non si assume responsabilità civili e penali per fatti accidentali e non, che potrebbero occorrere durante la permanenza in Ecuador.

- Relativamente all'abbigliamento, ricordiamo che l'Ecuador è un paese con regioni distinte, dalla costa fino ai villaggi oltre i 3.500 mt. sulle Ande. Si consiglia quindi sia abiti leggeri che pesanti. Ricordiamo inoltre che in alcuni periodi spesso piove, perlopiù da dicembre ad aprile.

- Per le persone che fanno uso di medicinali specifici, ricordiamo di non dimenticarli. In ogni caso non ci sono problemi a reperire medicinali generici per le varie eventualità. Ricordiamo di portare delle creme solari protettive (l'irradiazione solare è molto forte, sia sulla costa che sulla sierra).

- La moneta utilizzata in Ecuador è il dollaro americano. Consigliamo di acquistarlo prima della partenza, possibilmente in pezzi da piccolo taglio (ci sono delle difficoltà nel cambio dei pezzi da 50 e 100 dollari).

- Le carte di credito sono accettate solo nelle aree urbane, con l’aggiunta di commissioni. E’ preferibile avere una carta bancomat internazionale (con attivato il circuito Maestro), che permetta il prelievo di contanti presso le principali banche dell’Ecuador (sempre comunque in base ai limiti concordati da ciascuno con la propria banca).

- La lingua ufficiale è lo spagnolo. Sarebbe preferibile conoscerne perlomeno le basi per districarsi nelle varie circostanze, anche se una buona conoscenza permette da subito un facile inserimento nella realtà locale.

- Documenti di viaggio. Per una permanenza fino a 90 giorni è sufficiente un passaporto valido; oltre i tre mesi necessita il visto. Per guidare è sufficiente la patente europea, però solo per soggiorni di un mese. Oltre è necessaria la patente internazionale.

Riguardo alla permanenza in Ecuador, se c'è disponibilità di spazio nel villaggio di Esperanza, offriamo alloggiamento gratuito in una stanza di pochi metri quadri dove è necessario sapere condividere e rispettare gli spazi comuni. Precisiamo che questa sistemazione si trova a 3.600 metri di quota.

Per favore mettersi in contatto con noi per ulteriori informazioni.

Download 'Manual_Voluntarios_2012.pdf' Download 'Manual_Voluntarios_2012.pdf' ( n. download: 951 - dimensione: 81,31 Kb )

Powered by DGworld CMS - Copyright ©2005-2018 DGworld